Invito al Ghana, Togo & Benin

14 giorni – 12 notti

In alcune regioni del mondo i ritmi delle tradizioni e della natura scandiscono ancora la vita degli esseri umani. Il mese di ottobre in Ghana e’ tempo di cerimonie, in particolare il Millet Festival e l’Akwasidae a cui parteciperemo nel corso di questa partenza speciale. Il Millet festival si tiene presso l’etnia Krobo: una coloratissima e vibrante cerimonia per ringraziare gli spiriti del raccolto propizio in cui la popolazione si riunisce attorno ai propri capi tradizionali tra sfilate, danze ed una profusione di gioielli in vetro di incredibile bellezza. Le perline di vetro di produzione autoctona si mischiano alle antiche “millefiori” veneziane magicamente impiegate da questa etnia nel corso di riti iniziatici e feste ma anche nella quotidianità come simbolo di ricchezza ed estetica. A Kumasi invece parteciperemo alla cerimonia dell’Akwasidae: Otumfo, il re, riceverà in una corte del palazzo reale i notabili ed i propri sudditi accorsi a rinnovare giuramento di fedeltà in cui il potere spirituale dell’oro, abilmente trasformato dagli orafi in splendidi monili, sostituisce le perle di vetro enfatizzando il potere degli Ashanti. Fanno da cornice immancabili le partecipazioni ai funerali Ashanti, ad una celebrazione Vodou ed alla danza del fuoco…

1° GIORNO – 28 OTTOBRE: Partenza dall’Italia – Accra

Partenza con volo di linea via scalo europeo per la capitale del Ghana. All’arrivo ad Accra, dopo aver sbrigato le operazioni di sbarco, incontro all’uscita dell’aeroporto con la guida locale di lingua italiana e trasferimento all’Hotel Novotel o similare. Cena libera e pernottamento.

2° GIORNO – 29 OTTOBRE: Accra – Lome – Akossombo

Di buon mattino, dopo la prima colazione visita della città di Accra, moderna e trafficata capitale del Ghana che oppone con i suoi vecchi quartieri coloniali ai moderni palazzi della City, espressione del progresso favorito dalla stabilità politica e la ricchezza delle risorse del paese. Proseguimento poi per Akosombo cittadina situata lungo le rive del fiume Volta per poter ammirare il maestoso percorso circondato dalla vegetazione tropicale. Cena e pernottamento all’Olikedeke Hotel o similare.

3° GIORNO – 30 OTTOBRE: Partecipazione al Millet Festival

Dopo la prima colazione trasferimento in territorio Krobo, dove parteciperemo al Millet Festival – Festa del Miglio che viene celebrato con una profusione incredibile di colori e gioielli. I capi tradizionali si danno appuntamento sfoggiando i loro più bei paramenti e circondati da una folla in festa sfilano accompagnati da tutta la corte. I passi sono ritmati dai tam tam. La folla è cordiale e sorridente e per noi sarà un’occasione unica di partecipazione ad una autentica celebrazione africana. Rientro in albergo per la cena e il pernottamento

4° GIORNO – 31 OTTOBRE: Akossombo – Lome’ – Agbodrafo

Di buon mattino, dopo la prima colazione si parte per la frontiera con il Togo. Arrivo a Lomé capitale del Togo e visita della città. Lomè è l’unica città africana che è stata colonizzata da tedeschi, inglesi e francesi nonchèuna delle poche capitali al mondo che si sviluppa al confine con un’altra nazione. Cena e pernottamento all’Hotel du Lac o similare.

5° GIORNO – 01 NOVEMBRE: Agbodrafo – Ouidah, nella Terra del Voudou

Dopo la prima colazione partenza per il Benin. Una pista ci porta in un villaggio nella savana per assistere ad una cerimonia Voudou, una religione complessa e profonda e ben lontana dai cliché suggeriti da Holliwood.. Pranzo al sacco in corso d’escursione. Passaggio della frontiera. Raggiungiamo la città di Ouidah, considerata la capitale del Voudou. Visiteremo il tempio dei pitoni, il forte portoghese, la via e la porta del non ritorno che ci ricondurranno alla tratta degli schiavi .. Cena e notte all’hotel Jardin Brezilie sulla spiaggia o similare.

6° GIORNO – 02 NOVEMBRE: Ouidah – Bohicon

Dopo la prima colazione partiamo in direzione di Cotonou. Prima di imbottigliarci nel traffico della capitale economica del Benin, raggiungiamo il centro della laguna Nokoue a bordo di una piroga a motore coperta per la visita di Ganvié, incredibile villaggio su palafitte. Al termine dell’escursione trasferimento colazione partenza per Abomey che conserva i resti delle mura dei vecchi re ancora abitati dai discendenti delle famiglie reali. Ad ogni angolo e prima dell’ingresso di ogni abitazione case del feticcio e luoghi di culto decorati da simboli sconosciuti ai non adetti. Vistosi sono i segni freschi di sacrificio e libagione… Visita al museo – classificato patrimonio dell’Unesco – che conserva i resti dei palazzi reali dei re Guezo e di suo figlio Glelé per conoscere la storia dell’importante reame negriero del Danhomey.
Nel tardo pomeriggio non lontano da Abomey assisteremo all’uscita delle maschere Gelede. Festa tradizionale della popolazione Yoruba nel sud del Benin
Cena e pernottamento all’Hotel Dako

7° GIORNO – 03 NOVEMBRE: Bohicon – Sokode’/ Danza del Fuoco

Dopo la prima colazione partenza verso il nord del paese. Ci attende un lungo trasferimento prima di raggiungere la città di sokodé in Togo ma prima ci fermeremo per la visita a Savalou importante luogo di culto al confine delle regioni in cui il voudou e’ ancora praticato con fervore. Si attraverserà una lunga pista per raggiungere l’hotel Central o similare. Presa delle camere, una doccia e cena. Le emozioni non sono finite. Con l’oscurità ci trasferiamo in un villaggio non lontano dove assisteremo alla danza del fuoco del popolo Them, pratiche magiche sopravvissute a secoli d’islamizzazione. Ritorno in albergo per la cena ed il pernottamento.

8° GIORNO – 04 NOVEMBRE: Sokode’ – I Monti dell’Atakora – Kara’/ Castelli di Argilla

Di buon mattino colazione e trasferimento via Karà verso nord ai piedi della catena dell’Atakora per visitare i villaggi Tamberma, classificati patrimonio dell’umanità per la bellezza delle loro case d’argilla. Per raggiungerli percorriamo un breve tratto di pista che ci allontana dalla modernità dell’asfalto e del cemento per proiettarci in un universo fiabesco agli antipodi e fatto di terra. Per sopravvivere alle incursioni dei vicini Baribà, dai Gourmanché e dai razziatori di schiavi del Dahomey, i Tamberma hanno occupato questi territori poco ospitali riunendosi in strutture patriarcali animiste di tipo arcaico dai complessi riti iniziatici, rifugiandosi in fortini d’argilla: la “Tata”, l’abitazione tradizionale. Un vero e proprio castello in argilla costruito su due livelli, un susseguirsi spettacolare di forme rotonde e morbide dove la terra, valore mistico universale in queste regioni, è plasmata dalle mani dell’uomo da secoli!! Le “Tata” hanno garantito la sopravvivenza dei suoi abitanti isolandoli pero’ dal resto del mondo ma permettendo il mantenersi quasi immutato delle loro tradizioni. Numerosissimi sono i feticci e gli altari che si affacciano sull’ingresso cosparsi di tracce di sacrifici freschissimi che rinnovano la comunione con il mondo degli spiriti e degli antenati. Pranzo al sacco in corso d’escursione. Continueremo il nostro itinerario raggiungendo il Massiccio Kabye popolato dai Kabye. Le loro case, chiamate soukala sono un insieme di capanne circondate da un muro di cinta che raggruppata un’unica famiglia patriarcale. Interessante il lavoro dei fabbri che ancora oggi utilizzando tecniche ancestrali e che lavorano il ferro con pesanti pietre antiche utilizzare martelli. Cena e pernottamento all’hotel Kara o similare.

9° GIORNO – 05 NOVEMBRE: Kara’ – Tamale

Dopo la prima colazione partenza in direzione del Ghana attraversando piccoli villaggi abitati dai Bassar. La strada si fa all’improvviso una pista stretta e polverosa. Passaggio della frontiera. Incontriamo una comunità di streghe!! Donne provenienti da diverse regioni del paese, accusate di stregoneria, vengono esiliate in questo villaggio. Sono le responsabili di quegli avvenimenti negativi e delle calamità che colgono impreparati gli esseri umani. Un tentativo, quasi disperato, di personificare le nostre paure, le cause dei nostri insuccessi e confinarle lontano perché non possano più tornare a nuocere..
Pranzo picnic e continuazione per Tamale. Cena e notte al Bigiza Court Hotel o similare.

10° GIORNO – 06 NOVEMBRE: Tamale – Techiman

Dopo la prima colazione il viaggio continua in direzione delle savane del sud in territorio di Gondja e Dagomba che vivono in case rotonde d’argilla. Raggiungiamo il limitare della foresta. Pranzo al sacco e visita di un villaggio con una facile passeggiata nella foresta attigua dove vivono scimmie considerate sacre. Cena e pernottamento all’Encom Hotel o similare.

11° GIORNO – 07 NOVEMBRE: Techiman – Kumasi

Di buon mattino, dopo la prima colazione si parte per Kumasi, la capitale del regno degli Ashanti e visita della città. Nel suo mercato, ancora oggi uno dei più importanti d’Africa Occidentale, si mescolavano i prodotti delle savane del nord con quelli costieri e delle foreste del sud. Un incredibile formicaio. Qui “fiorì” il regno Ashanti, monarchia nata nel XVII secolo e sopravvissuta a ben tre guerre con gli inglesi, oggi parte attiva di un sistema di governo che non ha surclassato le istituzioni tradizionali… gli Ashanti sono monarchia gelosamente stretta intorno ai propri ori ed al suo re!! Nel pomeriggio, se in programma, parteciperemo ad un funerale Ashanti, celebrazione del defunto e festa dei vivi!! Cena e pernottamento all’hotel Miklin o similare.

12° GIORNO – 08 NOVEMBRE: Kumasi – Anomabu

Dopo la prima colazione seguito delle visite di Kumasi e partecipazione al festival dell’Akwasidae. Pranzo al sacco in corso di trasferimento verso la costa al termine della cerimonia. Raggiungiamo l’Anomabu Beach Resort o similare per la cena ed il pernottamento.

13° GIORNO – 09 NOVEMBRE: Elmina – Accra e Partenza per l’Europa

Di buon mattino, dopo la prima colazione partenza per raggiungere Elmina. Visita della pittoresca cittadina di Elmina, un nome legato alla storia dell’Africa, ma anche alla storia di tutta l’umanità: testimonianza dei rapporti commerciali e culturali da più di cinque secoli con il mondo occidentale: storie d’oro, d’avorio e di schiavi. Punto d’incontro della cultura occidentale e dei riflessi che la nuova cultura ha avuto nell’evoluzione, nelle tradizioni e nell’arte delle popolazioni autoctone. Trasferimento ad Accra con pranzo al sacco in corso di trasferimento. All’arrivo in città alcune camere saranno a disposizione in day-use sino alle ore 18.00 prima del trasferimento in aeroporto per le operazioni di imbarco. Partenza con volo notturno per l’Europa.

14° GIORNO – 10 NOVEMBRE: Arrivo in Italia

Arrivo allo scalo, cambio aeromobile e continuazione per l’aeroporto di provenienza in Italia.

 

QUOTE PER PERSONA IN EURO

Partenza In Camera Doppia Suppl. Singola
28/10/15 2.490 420
Quota d’iscrizione: € 70
Tasse aeroportuali: € 500
Assicurazione

28 Ottobre 2015: partecipazione all’uscita delle maschere Gelede.
ATTENZIONE: partenze garantite anche con minimo 2 partecipanti. Richiedeteci i supplementi.

La quota include:
• i passaggi aerei in classe economica speciale con voli di linea
1) al momento della prenotazione verificate che il nome comunicato corrisponda esattamente a quello riportato sul passaporto. Eventuali spese di riemissione a causa di nomi comunicati errati saranno a carico del cliente.
A tale proposito consigliamo di trasmettere via fax o e-mail la copia del passaporto.

2) per evitare spiacevoli imprevisti preghiamo i cittadini con passaporto straniero di comunicarlo in fase di preventivo, o nel momento stesso della prenotazione, per verificare eventuali visti d’ingresso richiesti.
3) le quote di partecipazione sono calcolate utilizzando una “tariffa aerea speciale” in classe economica. In fase di prenotazione, se non ci fosse disponibilità nella classe speciale, le quotazioni potrebbero subire delle variazioni di prezzo.
• a bordo di veicolo minibus. Utilizzo di piroghe a motore nelle escursioni indicate
• In pensione completa dalla prima colazione del 2° giorno al pranzo del giorno 12°.
Pranzi picnic o nei ristoranti. Cene servite nei ristoranti degli hotel dove il pernottamento e’ previsto. Menu’ turistici, semplici, un po’ ripetitivi ma gustosi.
• Pernottamenti in hotel di categoria turistica, tra i migliori a disposizione tenuto conto dell’offerta dei paesi in cui ci troviamo:
Ad Accra, Hotel Novotel*** o similare. Hotel di standard internazionale nel quartiere amministrativo. Camere con aria condizionata e servizi privati. Piscina.
A Sogakope, Hotel Cisneros Villa** o similare. Hotel con camere con aria condizionata e servizi privati. In gran giardino sulle rive del fiume Volta.
Sul Lago Togo, Hotel Le Lac** camere con aria condizionata e servizi privati. Direttamente sul lago.
A Ouidah, Hotel La casa del Papa*** o similare. Bungalow sulla spiaggia con ventilatore e servizi privati.
A Bohicon, Hotel Dako* o similare. Camere con aria condizionata e servizi privati.
A Sokodé. Hotel Central*. Camere con aria condizionata e servizi privati.
A Kara, Hotel Kara**. Camere con aria condizionata e servizi privati. Recentemente ristrutturato. Piscina.
A Tamale, Modern City** o similare. Camere dotate di aria condizionata e servizi privati.
A Techiman, Hotel Encom * o similare. Camere dotate di aria condizionata e servizi privati.
A Kumasi, Hotel Miklin** o similare. Camere semplici con aria condizionata e servizi privati. Piscina.
Ad Anomabu, Anomabu Beach Resort*** o similare. Camere bungalow con aria condizionata e servizi privati immerse in un bel giardino di cocco direttamente sula spiaggia.
Alcune camere in day-use al ritorno ad Accra a disposizione del gruppo sino alle ore 18.00
• Guida locale di lingua italiana durante tutta la durata del viaggio
• Visite ed attività come espressamente indicate nel programma
• Acqua minerale a disposizione nei veicoli durante trasferimenti e visite

La quota non include:
• Spese per il visto d’ingresso: euro 90 per il Ghana, euro 80 per Togo ed euro 80 per Benin (due/tre settimane per l’ottenimento)
• Le tasse aeroportuali indicative – da riconfermarsi al momento della prenotazione
• Assicurazione annullamento, medico e bagaglio
• Le bevande (e l’acqua minerale negli hotel e nei ristoranti)
• Spese per foto e film durante la cerimonia dell’Akwasidae – da concordarsi direttamente in loco con la guida locale.
• Pasti, servizi e trattamenti non espressamente indicati
• Mance, facchinaggi ed extra di genere personale
• Eventuali costi per la consegna di bagagli in ritardo

Print Friendly, PDF & Email
Seguici e metti mi piace su:
0

Recensioni

0.0
0
0
0
0
0

Recensisci per primo “Invito al Ghana, Togo & Benin”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ancora non ci sono recensioni.

Prodotti correlati

Viaggio in BOTSWANA Overland – Adventure
EASY SENEGAL, un viaggio meraviglioso
- 8% Il Meglio del Kenya – Speciale Capodanno
Viaggiatori nel Mondo